Messa del pellegrino

Pellegrinaggio

11
Messa del pellegrino
Voo do botafumeiro / @ Xoán A. Soler

Voo do botafumeiro / @ Xoán A. Soler

La Messa del Pellegrino si celebra tutti i giorni nell’altare maggiore della cattedrale di Santiago alle 12:00. Come simbolo di benvenuto, all’inizio della celebrazione si procede alla lettura dell’elenco dei pellegrini arrivati a Santiago che sono passati a richiedere la Compostela nelle 24 ore precedenti. Oltre al nome, se ne indica la nazionalità e il luogo da cui ognuno ha cominciato il pellegrinaggio.

Per tradizione, i viandanti dedicano il tempo di preghiera della Messa del Pellegrino a ringraziare il Signore per le esperienze vissute durante la loro avventura e per aver raggiungo la meta.

Negli Anni Santi (quando il 25 luglio cade di domenica) entra in funzione uno dei maggiori simboli della cattedrale di Santiago, il popolare botafumeiro. Il botafumeiro è un immenso incensario (53 chili e 1,5 metri di altezza) di ottone bagnato in argento che ha bisogno di otto specialisti o tiraboleiros per columpiarlo (farlo oscillare) all’interno della cattedrale. Sospeso a 20 metri di altezza con un sistema di pulegge, raggiunge una velocità di 68 km/h.

Botafumeiro / @ Xoán A. Soler

Botafumeiro / @ Xoán A. Soler

L’uso del botafumeiro (turibulum magnum) appare già nel Codice Callistino. Si utilizzava come elemento purificatore dinanzi alle moltitudini che si congregavano all’interno del tempio. Lo spettacolo, al suono dell’Himno del Apóstol interpretato dagli organi barocchi, comincia dopo l’Eucaristia. Questa reliquia, che quando è carica di carbone e incenso supera i 100 kg di peso, è stata la protagonista di un paio di incidenti durante la sua lunga storia. Il 25 luglio 1499, con la presenza nel tempio di Caterina d’Aragona, si sganciò e volò fino a sbattere violentemente contro la porta della piazza Praterías. Nel 1622 la corda che lo sostiene si ruppe e cadde sul pavimento e nel XX secolo fratturò le costole e il naso di un pellegrino che si era avvicinato troppo.

Gli anni non giacobei la tradizione del botafumeiro si compie solo in determinati giorni, come l’Epifania del Signore (6 gennaio), la Domenica di Pasqua, l’Ascensione del Signore, l’apparizione dell’Apostolo nella battaglia di Clavijo (23 maggio), il giorno di Pentecoste, il giorno di san Giacomo o quello del Martirio di san Giacomo (25 luglio), l’Assunzione di Maria (15 agosto), il giorno di Tutti i Santi (1º novembre), il giorno di Cristo Re, l’Immacolata Concezione (8 dicembre), il giorno di Natale (25 dicembre) e la giornata della Traslazione dei Resti dell’Apostolo (30 dicembre).

Nel 2013, il Comune di Santiago ha stipulato un accordo con l’Associazione Alberghiera e la Cattedrale affinché il botafumeiro venga utilizzato anche i venerdì dei mesi estivi durante la messa delle 19:30.

Se non coincide bene nessuna di queste date, resta l’opzione di godersi lo spettacolo del botafumeiro richiedendolo in anticipo presso l’Ufficio del Pellegrino al costo di 300 euro.

News top
La Voz de Galicia La Voz de Asturias

© Copyright LA VOZ DE GALICIA S.A. Polígono de Sabón, Arteixo, A CORUÑA (ESPAÑA) Inscrita en el Registro Mercantil de A Coruña en el Tomo 2438 del Archivo, Sección General, a los folios 91 y siguientes, hoja C-2141. CIF: A-15000649

Powered by Hyliacom

We use our own and third-party cookies to improve our services, enhance the user browsing experience, customize our web site and obtain usage statistics If you continue browsing, we consider you accept its use. You can get more information aquí.